SCUOLA DI COUNSELING ESPERIENZIALE E RELAZIONALE

Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale

La nostra Scuola di Counseling è percorso teorico/esperienziale che combina counseling, respiro, musica, movimento, l’ascolto e l’incontro con gli altri e tanto altro ancora.

Le date della Scuola 2023/2024 (primo anno)

2023: 28-29 ottobre (primo weekend), 25-26 novembre, 16-17 dicembre.

2024: 27-28 gennaio, 23-24 febbraio, 23-24 marzo, 20-21 aprile, 18-19 maggio, 15-16 giugno.

N.B.1 Data residenziale ancora da definire

N.B.2 Il materiale dettagliato sui requisiti per diventare Counselor (oltre alle informazioni di carattere logistico ed economiche) ti verrà consegnato al termine di un colloquio conoscitivo che puoi fissare tramite il Form di richiesta informazioni “CONTATTACI” (sul lato destro di questa pagina).

counseling

 

Risposte alle resistenze più comuni a frequentare la Scuola

  • “Come ci si muove rispetto alle misure anti-Covid?”
  • “La scuola è lunga, dura tre anni e non so come pagarla, come organizzarmi….. Lavoro come libero professionista e in questo momento non sono sicuro di guadagnare…. Sono un responsabile aziendale e non so come fare per le enormi responsabilità che il mio lavoro mi dà…. Ho dei figli e non so come fare….. Sono in cassa integrazione e non guadagno a sufficienza.”
  • “L’investimento economico è significativo e non me la sento di impegnarmi per tre anni.”
  • “Ho paura di incontrare qualcosa di spiacevole del passato della mia famiglia o qualcosa che non voglio vedere al mio interno.”
  • “Perché dovrei frequentare una scuola quando potrei frequentare un corso?”
  • “Non so se riesco a restare in un processo così intenso”

Leggi le nostre risposte a queste resistenze (allegato PDF)

Se la tua resistenza non fosse stata rappresentata, scrivici pure. Saremo lieto di affrontarla con te e di approfondirne i vari aspetti.

counseling

Come siamo arrivati a una Scuola di Counseling

CounselingLa Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale è nata nel febbraio del 2001: il nome iniziale della stessa era Scuola di Breathwork Counseling. L’intento è stato quello di integrare le più sofisticate tecniche legate alla respirazione a quelle del counseling, allora ancora poco conosciuto.

E’ iniziata con un percorso di 14 mesi e dal 2005 la durata è triennale, con frequenza di un week end al mese. La Scuola si orienta ora sugli aspetti  aspetti fondamentali del lavoro di crescita personale e dello sviluppo professionale.

La Scuola di Counseling si chiama Esperienziale e Relazionale soprattutto perchè privilegiamo, oltre a diverse materie teoriche e pratiche, proprio questi due aspetti. Ci siamo infatti resi conto di quanto sia importante coinvolgere anche altri aspetti, riguardanti ad esempio il movimento corporeo e lo scambio relazionale.

counseling

I punti di forza della nostra Scuola

(suggeriti dagli allievi della Scuola)

  • Coerenza tra ciò che si insegna e ciò che viene vissuto.
  • Informazioni chiare, precise dettagliate.
  • Diverse modalità di pagamento dilazionate nell’anno.
  • L’esperienza e l’amorevolezza di Daniela Zicari, Direttrice della Scuola.
  • Professionalità, empatia, passione e ascolto.
  • Accoglienza e ospitalità.
  • Ubicazione comoda del Centro Dharma sia con i mezzi pubblici che in auto.
  • Condivisione dei pranzi e alimentazione sana.
  • Pernottamento al Centro Dharma per chi non abita a Milano.
  • Giornate propedeutiche e di presentazione del metodo di lavoro.

counseling

Cos’è la Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale

Nel corso della Scuola, durante il percorso iniziale di crescita personale, iniziamo a fornire le basi che serviranno eventualmente a coloro che vogliono diventare counselor.

Alcune persone, interessate a questa professione, iniziano il loro tirocinio, dando sedute individuali già dal secondo anno di Scuola. Questo é un aspetto assolutamente facoltativo.

Nella Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale ci sono sia partecipanti che vogliono diventare professionisti, che persone che vogliono migliorare la loro condizione di vita: entrambe ottengono enormi risultati.

Le qualità che riteniamo indispensabili per diventare un buon counselor, secondo il nostro parere, sono: empatia, capacità d’ascolto, professionalità, etica. Sono inoltre necessari onestà, comprensione, umiltà, flessibilità, adattabilità e interesse verso gli altri. Altri fattori importanti sono rappresentati dalla capacità di mettersi in gioco e la voglia di lavorare su di sé, al fine di mantenere costante il proprio livello di crescita personale e professionale.

Nel percorso stimoliamo le persone a esplorare, riconoscere e potenziare le suddette qualità, utili in ogni ambito della propria esistenza.

Esprimere chi si è veramente

Il primo obiettivo della Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale è quello di andare oltre alle maschere e ruoli convenzionali. Le stesse qualità e doti che fanno di una persona un buon counselor, sono spesso le stesse che sono indispensabili in altre professioni. Lo possono testimoniare i numerosi insegnanti, capi, impiegati, infermieri, tecnici, personal trainer, operatori e professionisti nella relazione d’aiuto che hanno frequentato la nostra Scuola di Counseling e che hanno visto migliorare enormemente i loro risultati professionali e personali.

Sono numerosi gli argomenti che trattiamo, alcuni sono ripresi più volte e approfonditi, data l’importanza degli stessi; durante gli anni della Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale le persone diventano sempre più ricettive e più aperte e diventa quindi possibile fare un lavoro modulato nel tempo. Nei nostri corsi c’è una parte didattica di spiegazione, mai lunga e mai noiosa, anzi stimolante e arricchente. Stiamo seduti in cerchio su comodi seggiolini. Questa modalità fa sentire tutti a proprio agio.

Il ricordo della scuola tradizionale rimane impresso in molti di noi; normalmente in pochi incontri le persone comprendono il nostro modo di lavorare e si rilassano. Per questo motivo normalmente nei nostri corsi si crea un clima di sorellanza e fratellanza, di amicizia e si sta bene insieme.

Un ambiente comodo e rilassante

Anche i pasti del sabato e domenica a pranzo, si svolgono insieme in una delle nostre sale. Per questo motivo abbiamo creato una cucina nel nostro centro e ognuno porta qualcosa di leggero e cucinato da condividere. Anche questo contribuisce alla creazione di un ambiente piacevole e rilassante.

Quello che succede è che mettiamo a loro agio le persone perché ci piace: siamo felici di vedere le persone contente e comode . Nella nostra Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale non c’è niente di obbligatorio e se qualcuno non vuole partecipare a qualche attività, può farlo. Dato il clima che s’instaura, questa eventualità è rara, ma può sempre succedere che qualche partecipante abbia delle resistenze e noi le rispettiamo.

Naturalmente durante i tre anni possono anche succedere delle incomprensioni, tra i partecipanti o tra noi e qualcuno di loro. Questo è successo raramente ma la cosa bella è che quando questo succede, abbiamo gli strumenti per dipanare i contrasti e imparare anche da queste esperienze.

Non ci mettiamo sul piedistallo e siamo di conseguenza sempre disposti ad ascoltare le ragioni di ognuno. Nella nostra filosofia e visione della vita, è presente il concetto che s’impara anche dai nostri errori: vi assicuriamo che è proprio cosi.

counseling

La caratteristica della Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale

empatia

Nella nostra Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale non si privilegia un indirizzo unico e specifico; infatti il Counseling che viene insegnato e praticato mette al centro la persona. Si lascia prima di tutto spazio alla relazione tra Counselor e cliente e si privilegiano l’ascolto attivo e l’empatia. Durante il triennio di formazione della Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale vengono forniti una serie di strumenti pratici e teorici che possono essere utilizzati durante le sessioni.

Conseguentemente non è quindi la persona che si deve adattare a uno strumento o a una teoria dominante, bensì gli strumenti e i diversi ambiti di ricerca al servizio del cliente. Il fine è quello di creare un percorso in grado di accompagnare ognuno a riscoprire le proprie risorse personali e poterle esprimere.

Nella nostra Scuola di Counseling queste competenze, specifiche e differenziate, basate sull’esperienza fatta a livello personale durante l’intero percorso, forniscono la possibilità di attingere a un parco di competenze molto ampio e sperimentato.

counseling

Orientamento  teorico della nostra Scuola di Counseling

La Scuola si orienta e mantiene, nel proprio sviluppo triennale, un costante contatto con la pratica della respirazione e la crescita personale. Forniamo basi per un lavoro su di sé, verso un miglioramento del proprio essere e delle proprie esperienze, oltre ad affrontare le tematiche relative al Counseling Umanistico Integrato e Studi sulla respirazione. Come spiegheremo poi, crediamo nell’approccio integrato, aiutando i futuri Counselor a trovare un proprio modo di realizzarsi come professionisti.
In particolare è nostro interesse sviluppare le potenzialità delle persone che si rivolgono a noi, per poi poter aiutare altri a migliorare le loro. In questi momenti di crisi e difficoltà riteniamo che questa nuova professione possa essere determinante per il benessere sociale. Gli ambiti di intervento del Counseling sono infatti molteplici.

Al passo con i tempi

scuola di counselingDal 2001 ad oggi la nostra Scuola è molto cambiata: si è proposta all’inizio come una Scuola di Respirazione con tecniche di Counseling integrate (all’epoca soprattutto Psicosintesi). Siamo stati infatti dei pionieri del pensiero che il respiro non potesse bastare a se stesso e che mancava agli allievi uno studio approfondito della relazione col cliente. La supervisione tra colleghi e con qualcuno di più esperto era totalmente ignorata, mentre per il nostro approccio risultava del tutto fondamentale.

Abbiamo quindi creato, all’epoca, una scuola che contenesse i capisaldi del mondo della respirazione uniti alla visione della psicosintesi, con degli intenti di serietà professionale oltre che di crescita personale. Guardando indietro possiamo quindi dire di avere avuto idee molto innovative per quei tempi: infatti sono state addirittura riprese da molte scuole nate successivamente.

Abbiamo dovuto innanzitutto imparare a creare una nuova cornice d’insegnamento, all’inizio mantenendo il collegamento con la propensione alla relazione d’aiuto già esistente e alla nostra esperienza con le tecniche di respiro. Da allora si sono aggiunte ulteriori competenze, studio e integrazione con diverse discipline che vedremo specificate meglio di seguito.

counseling

Alcuni argomenti del primo anno della nostra Scuola Esperenziale e Olistica

Le radici filosofiche del Counseling; basi della psicologia umanistica; ascolto attivo ed empatico; la relazione Io-Tu; le basi dei setting; le qualità del Counselor; dalla bassa all’alta autostima.

Conoscere il proprio Albero genealogico e comprenderne i punti di forza e i talenti che arrivano da lontano; il Bambino Interiore e le sue parti creative e magiche; i bisogni personali e relazionali; gli schemi di nascita e le loro conseguenze sulla vita attuale; il Potere del Qui e Ora.

Gli schemi inconsci delle relazioni; la relazione con sé stessi, l’amore per sé, imparare il non giudizio; le relazioni d’amore tossiche e sacre; codipendenze emozionali.

Conoscere i chakra; le basi della respirazione energetica; il lavoro con il corpo; il sentire; la respirazione in acqua calda; creare grounding per aprirsi al benessere del corpo e alla spiritualità.

Passare dalla coscienza di scarsità alla coscienza di prosperità; abbondanza e spiritualità; senso di colpa e perdono; le più importanti emozioni: conoscerle e sentirle; cibo e nutrimento.

Imparare a costruire obiettivi in modo logico e anche creativo e analogico; come funziona la mente inconscia; le parti al nostro interno: la psicologia dei Sé; conoscere i vari tipi di intelligenze; imparare a comunicare in modo ecologico e col cuore.

counseling

Cosa può fare per te

La Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale ti aiuta a:

  • Migliorare la tua autostima per sentirti a proprio agio in ogni situazione.
  • Sciogliere blocchi emotivi per aumentare la tua energia vitale.
  • Risolvere i conflitti per ritrovare calma e serenità dentro e fuori di te.
  • Migliorare la comunicazione per vivere con maggiore equilibrio.
  • Mettere a fuoco i tuoi obiettivi e talenti per valorizzare forza e capacità.
  • Riscoprire la tua capacità di leadership e il tuo potere personale.
  • Diventare un professional Counselor o un operatore Olistico.
  • Aumentare la comprensione di te stesso e degli altri.
  • Sviluppare e affinare l’ascolto interiore e la chiarezza mentale.
  • Migliorare la qualità del tuo lavoro attuale.
  • Riconoscere e realizzare i tuoi bisogni.

counseling

A chi è consigliata una Scuola di Counseling

  • La Scuola di Counseling si rivolge alle persone che hanno il desiderio di seguire un percorso di crescita personale.
  • I temi e le metodologie proposte sono mirati alla formazione di chi desidera diventare professionista nella relazione d’aiuto.
  • Può facilmente essere uno strumento di aggiornamento o di integrazione per terapeuti, psicologi ed educatori.
  • È consigliata a tutte le persone che vogliono andare oltre la crisi; trovare nuovi stimoli e possibili sviluppi.
  • A chi è attratto dal rinnovamento e a chi non si vuole fermare alle apparenze.

counseling

Metodologie utilizzate

counseling

Le aree tematiche e il programma del triennio della Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale

Clicca sulle voci per saperne di più

counseling

I docenti della Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale

Daniela Zicari

Autrice dei libri “Vivi la tua vita al meglio” , “Libera la tua energia” e “Il bambino interiore”. Conduce gruppi da oltre vent’anni e dal 2001 la Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale di Milano. Iscritta ad AssoCounseling col livello di Counselor Supervisor e Trainer. Conduce gran parte dei week end della scuola e le serate di supervisione professionale che si tengono mensilmente c/o il centro Dharma.

 

Alberto Walter Cericola

Si diploma in counseling presso Centro Studi di Terapia della GESTALT di Milano; è Trainer e Certificated Professional Advanced Counselor e si diploma mediatore familiare conseguendo il diploma del corso di “Mediazione Familiare” tenutosi presso lo Studio Metafora di Milano riconosciuto A.I.Me.F. ed è iscritto all’Associazione Italiana Mediatori Familiari. Si occupa da molti anni dello sviluppo del counseling in particolare di aspetti neuro-scientifici che abbiano delle implicazioni in questo campo nonché dell’uso delle skills counseling sempre all’interno delle discipline Bio-Natural

Antonio Catona

Si diploma al Liceo Scientifico portando una tesina riguardante gli stati non ordinari di Coscienza nella Divina Commedia e il rapporto tra Dialettica e Retorica in Platone, si laurea, nel 2005, in Odontoiatra e Protesi dentaria. Durante il Master di Perfezionamento in Brasile e la frequentazione professionale come volontario di vari ospedali in Africa viene a contatto con la visione e la dimensione tribale della Realtà. Inizia così una seconda vita di studio dedicata a capire lo svolgersi intimo della Vita dell’Uomo su questa terra. Nel 2021 si Laurea in Psicologia Magistrale con una tesi sperimentale riguardante la percezione del contatto fisico in Psicoterapia.

Daria Dall'IgnaDaria Dall’Igna

Dopo aver conseguito un BA in European Studies presso il Royal Holloway College dell’Università di Londra, Daria si è specializzata in Counseling Espressivo in Italia. Da anni conduce laboratori di Counseling a mediazione artistico-corporea presso enti sia pubblici che privati e in scuole di ogni ordine e grado lavorando contemporaneamente con bambini, insegnanti e genitori. Allo stesso tempo è training nei di corsi Erasmus + per insegnanti, dirigenti scolastici di tutta Europa che vogliano approfondire le soft skills in maniera esperienziale.

CounselingDavide Montagna

Ha conosciuto il Centro Dharma e il lavoro con il respiro circolare e connesso nel 2004, frequentando poi la Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale. La scuola lo ha quindi accompagnato trasformando la rabbia in energia vitale, accettando il suo modo di essere unico e particolare e la bellezza di lavorare in un team. Questo passaggio lo ha portato a un miglioramento della qualità della sua vita di tutti i giorni, senza tralasciare le persone che lo circondano. Per questo motivo, oltre al suo lavoro di giardiniere che ama molto, è anche Counselor, tutor e docente della Scuola.

counseling
Marco Venanzi

Nato nel 1950 si è laureato a Milano nel 1975; la sua principale specializzazione è l’Omeopatia Classica, che ha iniziato a studiare nel 1977. Ogni caso che gli si presenta viene seguito secondo i principi di questo metodo. Dal 2000 collabora con la Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale in qualità di docente per la parte medico-fisiologica sul tema della respirazione e della relazione mente-corpo.

Mauro Cecchetto

Diploma di Istituto tecnico per attività sociali, qualifica di educatore professionale socio pedagogico presso l’Università LUMSA di Roma con Project Work finale sulla pratica filosofica di gruppo e Laurea in Scienze dell’Educazione presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma con tesi sulla relazione professionale di aiuto nelle dipendenze.

Sono componente del Comitato Scientifico e faccio parte del gruppo dei coordinamenti territoriali come coordinatore per la Lombardia di AssoCounseling, associazione professionale di categoria alla quale sono iscritto con il livello di supervisor e trainer counselor (A1014-2012).

Sono inoltre iscritto al registro dei formatori professionisti di AIF – Associazione Italiana Formatori (n. 850) e al CONPED – Coordinamento Nazionale Pedagogisti ed Educatori (ELO09).

Clicca qui se vuoi conoscere tutto lo staff della Scuola

counseling

 

CounselingEventi integrativi proposti dalla Scuola

Al fine di poter raggiungere i requisiti richiesti dalla Scuola per l’ottenimento del diploma (fuori dagli orari base della formazione in aula del triennio), o per il mantenimento dei diploma ottenuto, proponiamo le seguenti attività:

COUNSELING DI GRUPPO: una serata al mese della durata di 3 ore, valida come ore di formazione personale. Vedi dettagli

PRATICA DI COUNSELING: una giornata (una tantum) di lavoro di gruppo, valida come 8 ore di supervisione. Vedi dettagli

SUPERVISIONE DI GRUPPO: una serata al mese della durata di 3 ore, valida come ore di supervisione ai tirocinanti o ai professionisti. Vedi dettagli

Inoltre la Scuola fornirà un elenco di Counselor consigliati per sessioni di Counseling, valide come ore di formazione individuali.

counseling

Cosa dice chi ha partecipato alla Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale

Dopo una vicissitudine di carattere sentimentale, ho cercato una scuola di counseling e ho trovato la Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale di Milano dove, tra qualche mese, mi diplomerò. I tre anni di scuola, oltre a formarmi dandomi moltissimi strumenti, mi hanno permesso di continuare ad evolvere. Grazie alla potenza di Daniela, del suo team e del gruppo, sono più consapevole e centrata. Una rinascita verso una nuova professione: questa è stata per me la Scuola.

Lisa T, Counselor

Ciò che mi ha spinto a iscrivermi a questa scuola è il fatto che è Esperienziale e non la classica scuola fatta di banchi e libri, bensì tutti seduti in cerchio, come una grande famiglia. La parte teorica spiegata con le slide o con la lavagna e poi farne subito esperienza nel corpo, in linea con la mia visione. L’intento iniziale era quello di formarmi come counselor e completarmi professionalmente, oggi posso dire che questa scuola mi ha dato molto di più: è stato un viaggio all’interno di me stessa. Sono riuscita a liberare il mio respiro, lasciare andare i blocchi e permettere all’energia di scorrere più liberamente. Sono riuscita, come mai prima, ad esprimere le mie emozioni. Ho imparato a giudicarmi di meno, a credere di più in me stessa e nelle mie qualità aumentando la mia autostima. Ho così potuto espormi nel gruppo senza la paura di essere giudicata.

Nadia C, Counselor

Durante questo percorso ho vissuto momenti profondi di condivisione, di compassione, di solidarietà. Ho appreso molto e resto affascinata dall’essere umano, dal mondo spirituale ed energetico e questa scuola ha confermato le mie passioni. Ho imparato tecniche, ho amato profondamente la danza, il respiro, le costellazioni, la rinascita in acqua calda. Il seminario sullo sciamanesimo degli elementi. Questi percorsi sono stati per me un grande nutrimento. Grazie a questo oggi ho più connessione con il mio cuore, il mio corpo e il mio intuito.

Maria Rosa N., Counselor

La Scuola è stata per me una grande scoperta. Mi ha fatto sentire forse per la prima volta di appartenere a qcosa di bello, di sacro e di buono. Ho potuto presentarmi e sperimentarmi in qualsiasi aspetto senza giudizio e solo con un’accettazione incondizionata che ha permesso di aprire il mio cuore. Sono stata sostenuta e accolta con Amore, sempre. Oggi sono una donna diversa, certo sempre in cammino e sempre in evoluzione. Con la scuola ho ri-trovato la mia bellezza e la mia dolcezza. Grazie alla scuola ho incominciato a smettere di lottare sempre, ad avere piu’ amore per me stessa, a gestire meglio le relazioni, qualsiasi esse siano. Ho trovato nuovi amici, nuove conoscenze, nuovi stimoli, nuovi obbiettivi. Uno davvero importante e gratificante per me l’ho raggiunto ottenendo il Diploma di Counselor.

Angela P., Counselor

Ascolto attivo, attivazione delle risorse, gestione del feedback e sostegno sono alcuni degli argomenti che sto approfondendo a Scuola. Ho iniziato il tirocinio come counsellor, dove posso sperimentare l’utilizzo di tutti gli strumenti fin qui appresi e cerco di farne uso quotidiano nel lavoro, nelle relazioni con le persone che amo e con tutti coloro che stanno attraversando un periodo di disagio.

Barbara M.

Grazie alla Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale sono stato in grado di prendere in mano una vita che stava scorrendo quasi inconsapevolmente e darle una svolta. Di darle sempre più una direzione che fosse la mia. Di incontrare e relazionarmi con persone con le quali condividevo modi di vedere il mondo, passioni e stili di vita. Oggi il Counseling non è il mio lavoro principale, ma in qualche modo ho costruito un bagaglio di conoscenze e di esperienze che mi fanno pensare che lo possa diventare un giorno. Quando mi sentirò pronto, se questo accadrà.

Marcello C., Counselor

Ricordo come mi sentivo nei primi weekend di scuola: in chiusura e un po’ diffidente. Durante questi tre anni ho imparato il potere della condivisione che mi ha aperto orizzonti, mi ha dato la possibilità di vedere davvero “l’altro”. Ho imparato a vedere me stessa, attraverso gli altri, meno rigidamente, con occhi diversi, più amorevoli. Ho conosciuto il magico mondo dei colori, non solo degli abiti, ma nella mia vita, mi sento più aperta e fiduciosa, mi sento luminosa. Sto imparando piano piano il significato profondo della parola sfumature. Le sfumature mi permettono di essere morbida con gli altri e soprattutto con me stessa. Mi sento profondamente grata per il clima di inclusione che ho trovato al centro Dharma. Pensando alla scuola appena terminata risuonano forti in me le parole: Arricchimento e Nutrimento. Mi sento più connessa alle emozioni, mie e degli altri. Sento nel profondo di aver preso la strada giusta.

Maria Antonietta A., Counselor tirocinante

Tre anni di Scuola in cui ho scoperto me stessa nelle sue forme, mi sono vista, sono stata vista. Tre anni in cui ho scoperto me stessa dentro all’universo e nei suoi elementi: nel fuoco, nell’acqua, sulla terra, nell’aria. Ho scoperto di farne parte, di sentirmi parte, di esserne trasformatrice. Ora so da dove vengo, sento le emozioni, non le giudico, le ascolto, mi dicono di me…

Laura C.

Il giorno della presentazione della Scuola mi sono sentita nel posto giusto, a casa. È stato come rispondere ad un richiamo che ancora non riuscivo a spiegare bene. La scuola mi ha arricchita, mi ha dato consapevolezza e strumenti di vita. Arricchimento sotto tutti i punti di vista. Tre anni di esperienze nuove, cose imparate, scoperte (e altrettante da imparare, vivere, scoprire, approfondire). Un’infinità di spunti su cui riflettere, lavorare, elaborare e rielaborare. Un arricchimento continuo non di sole nozioni, ma soprattutto di emozioni, infinite emozioni ed il tutto vissuto nell’esperienza, “sentito” dentro di noi. La possibilità di condividere tutto questo in cerchio, potersi confrontare e affidare, sentendosi al sicuro è un grande privilegio. La scuola ha assecondato il mio essere: l’ha nutrito, arricchito, curato, rinforzato, coccolato e fatto crescere. Qui mi sono trovata e ritrovata. Sono profondamente grata. Sento mia questa frase: la scuola mi ha dato una Felice Trasformazione Personale. Grazie di cuore per la passione e professionalità.

Mariella M, Counselor tirocinante

Per me la Scuola è stata un’esperienza unica, che ogni persona dovrebbe vivere. Vivere perché così c’è qualcosa che ti rimane dentro, che porti con te nella vita. Grazie alle capacità e al talento della sua leader puoi acquisire la consapevolezza e gli strumenti per trasformare e indirizzare la vita verso i tuoi obiettivi. Con amorevolezza, passione ed umanità. Con immensa gratitudine.

Roberto Z.

Nella scuola di Counseling esperienziale e Relazionale ho imparato che il punto non è avere ragione, ma scegliere l’amore e l’ascolto empatico. Si è aperto un serbatoio di creatività ed energia che sinceramente non pensavo neanche di avere, che ora ho già imparato a riconoscere e sto canalizzando in molte idee e progetti. Di solito non riconoscevo bene come stavano il cuore, la mente, il corpo: erano un tutt’uno confuso e fuori fuoco, mentre adesso li sento distintamente, anche se il lavoro da fare è ovviamente ancora lungo.

Monica F, Counselor

La Scuola è stata per me uno strumento rivelatore: infatti mi ha permesso di entrare in contatto con una parte di me legata all’intuizione e alla sensibilità. Spesso sono entrata in contatto anche con la mia parte bambina, aiutandomi ad ascoltarla. In altre parole sto iniziando a credere, per la prima volta, alla mia vocazione.

Paola F.

Il mio incontro con la scuola è stato grandiosamente casuale ma ringrazio il “destino” di averci fatto incontrare. Sicuramente questi tre anni sono stati fondamentali per dare un’inversione alla mia vita. Durante il percorso ho incontrato persone stupende e vissuto esperienze che stanno migliorando il mio approccio alla vita. Prima non pensavo che la vita potesse essere felice, sempre e comunque legata ad obiettivi, risultati e responsabilità. La scuola mi ha quindi aiutato a trovare la mia vera essenza e la possibilità di vedere le cose da più punti di vista. Ora invece so quello che è giusto per me e non ho più paura d’invecchiare. Un profondo grazie ai maestri e agli assistenti.

Andrea Z.

counseling

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI AGLI RSS