Riconciliarsi col proprio Corpo

Training con uso delle costellazioni spirituali e bodywork

La stessa corrente di vita
che scorre nelle mie vene,
notte e giorno scorre per il mondo
e danza in ritmica misura.
E’ la stessa vita che germoglia
gioiosa attraverso la polvere
negli infiniti fili dell’erba
e prorompe in onde tumultuose
di foglie e di fiori.
(Rabindranath Tagore)

Cos’è

Questo training ha, tra gli altri, lo scopo di liberare le energie bloccate all’interno delle corazze del corpo. Queste corazze sono nate un tempo per proteggere; ora, nel momento presente sono diventate un limite che la nostra esplorazione porterà a trasformare in risorse. Uno degli obiettivi di questo training è di ritrovare l’intelligenza del proprio corpo tornando a uno stato di benessere e di equilibrio psico-fisico. Questo percorso aiuterà a far crescere l’amore per sé e per le proprie origini andando oltre i possibili irretimenti ereditati dai propri avi. Sarà possibile ritrovare un nuovo senso di unione e appartenenza che partirà prima di tutto dal fare pace col proprio corpo.

È un percorso originale e unico che rappresenta una profonda esperienza personale e un appassionante viaggio nella crescita professionale, dato che vuole trasmettere i principi teorici e pratici del metodo delle Costellazioni Spirituali (Familiari, Lavorative, Psicosomatiche, di Coppia, con gli Elementi, Organizzative e via di seguito) oltre ad occuparsi dei modelli corporei che si sono formati durante la crescita. Tutti i partecipanti al training potranno comprendere la propria tipologia corporea esplorandone limiti e risorse, imparando a riconoscere le tipologie altrui attraverso teoria ed esperienze. Ad ogni incontro tutti potranno mettere in scena almeno una costellazione. Oltre agli altri tipi di Costellazioni, verranno sperimentate le costellazioni psicosomatiche e degli elementi per comprendere ancora più pienamente le caratteristiche del proprio corpo. Il corpo in questo contesto viene considerato come il tempio dell’anima.

Se sei un professionista della relazione d’aiuto potrai imparare nuovi strumenti di lavoro, oltre al lavoro di Costellazioni Individuali.

L’apprendimento del metodo sarà graduale; man mano che si procede i partecipanti potranno ricevere delle pratiche di guarigione per trovare soluzioni ai propri vissuti e problemi e andare verso una nuova e più soddisfacente direzione, muovere l’energia per vivere più soddisfatti e felici e sciogliere nodi che ostacolano la piena soddisfazione della vita.

Questo percorso si propone come strada per trovare la soluzione a situazioni conflittuali e a legami complicati che difficilmente si risolvono sul piano verbale. Potrai comprendere come la tua tipologia corporea ha influito sulla tua vita. Potrai inoltre sperimentare l’ordine nei legami con i tuoi avi, comprendendo pregi e difetti ereditati e facendo scelte consapevoli e utili per il proprio benessere e per la propria realizzazione.

Questo training ti aiuterà a ritrovare rapporti di fiducia, sanare le ferite, creare ordine e far fluire nuovamente l’amore.

Questo è un percorso per tutti.

Si lavorerà con:

  • le costellazioni: spirituali, psicosomatiche, con gli elementi, di relazione, sul denaro, costellazioni di coppia.
  • il movimento verso l’amore e verso il successo
  • il linguaggio del corpo e le sue verità
  • la lettura energetica del corpo
  • i tipi caratteriali: conoscerli e utilizzarli al meglio nella propria vita
  • le risposte del corpo allo stress
  • respirazione e movimento corporeo
  • BODY TYPE e relazioni d’amore
  • guarigione dalle ferite e trasformazione della corazza
  • comunicazione tra mente, corpo, istinto e cuore
  • meditazioni per comprendere e conoscere ogni tipologia corporea

Gli obiettivi del Training

Con il nostro metodo di lavoro viene data importanza alla meditazione e alla presenza dell’operatore più che alle tecniche in sé. Questo fa sì che l’impegno riesca a produrre una profonda accettazione e rispetto di ciò che è, piuttosto che nello sforzo di sviluppare un qualsiasi miglioramento. In questo modo possiamo manifestare la necessaria energia e presenza per lasciar fluire le esperienze verso ciò che è meglio per tutti i presenti. Le meditazioni e il body work quotidiani costituiscono parte integrante di questo training.
Impareremo a riconoscere le dinamiche nascoste di un sistema familiare, portando in evidenza chi sta vivendo un processo di identificazione, chi viene escluso, chi desidera allontanarsi dalla famiglia. Attraverso una ricomposizione della costellazione e l’uso di semplici frasi che riflettono le leggi costitutive del sistema familiare, il facilitatore aiuta i membri della famiglia a ricreare un quadro complessivo più sano, più in armonia con l’ordine naturale.
Ci avvaliamo della nostra trentennale esperienza in campo olistico, grazie all’insegnamento nella Scuola di Counseling Esperienziale e Relazionale e agli altri numerosi insegnamenti tra cui il lavoro di guarigione con lo sciamanesimo degli elementi. Questo percorso è per chi ha frequentato o frequenta la nostra scuola ma anche per chi ancora non ci conosce. Daremo tutte le basi necessarie per i processi trasformativi avvicinandoci all’Amore che tutto guarisce.

La novità che proponiamo, in questo training, è la tematica riguardante il lavoro con il corpo, le sue corazze, le sue tipologie, come riconoscerle in se stessi e negli altri e come trasformarle da blocchi e limiti a risorse e possibilità. Alcuni condizionamenti possono bloccare il fluire dell’energia nel corpo e plasmare la struttura fisica. Durante questo percorso andremo a scoprire in modo giocoso come diventare più vitali e liberi rispetto alle strutture create in passato. Come diventare chi siamo veramente al di là delle corazze costruite un tempo come protezione e che ora ci potrebbero limitare. Tutto questo in un clima di amore e rispetto di sé e degli altri.

Cosa può fare per te

  • Ti può aiutare a chiarire obiettivi e trovare l’energia per raggiungerli
  • Potrai comprendere la tua tipologia corporea e smettere di lottare contro chi sei
  • Potrai fare pace col tuo corpo e accettare ciò che sei
  • Sperimenterai esercizi per caricare l’energia del tuo corpo e per scaricare le tensioni
  • Comprenderai come e dove, nel tuo corpo, si sono formate le protezioni che ora potrebbero essere più dannose che utili
  • Potrai conoscere la dimensione della gentilezza, dell’attenzione e dell’accoglienza nel lavoro su di sé e sugli altri
  • Potrai conoscere le altre tipologie corporee, quali sistemi di credenze sono connesse ad ogni tipologia
  • Lavorare con la dimensione del cuore, con la tenerezza, con la forza, con la cooperazione per generare nuove professioni soddisfacenti e appaganti
  • Portarti verso l’abbondanza e la prosperità andando oltre le leggi della scarsità
  • Aumentare la tua autostima, ricevendo l’amore e un senso d’appartenenza dalle generazioni passate della tua famiglia. Questo comporta anche creare ordine nel passato per avere ora una vita più consona alle tue esigenze
  • Può sanare le ferite del tuo bambino interiore, prendendotene cura con amorevolezza
  • Può farti fare pace con le tue origini, riconciliandoti con la mamma e il papà. (laddove non è possibile tornare ad amarli si potrà arrivare almeno ad onorarli). Questo farà sì che tutte le tue relazioni ne traggano giovamento
  • Arrivare a comprendere le dinamiche sistemiche nella coppia e nella famiglia
  • Farti acquisire nuovi strumenti di autoconoscenza

Programma generale di base

I principali temi del programma, sviluppati sia teoricamente che tramite momenti di pratica, saranno:

  • amore e ordine nel sistema familiare: cosa sostiene l’amore
  • il rapporto col proprio corpo
  • conoscere le tipologie corporee
  • il critico interiore e i giudizi sul corpo
  • esercizi e meditazioni sui vari tipi corporei
  • conoscere le ferite del corpo e sperimentare la sanazione
  • esplorazione di limiti e risorse
  • contatto e costellazioni su principi di malattia e guarigione dell’anima
  • la relazione con i sintomi del corpo
  • la relazione figlio/genitore e la relazione uomo/donna
  • la funzione della coscienza
  • l’esperienza della colpa, dell’innocenza e il bisogno di appartenenza
  • l’equilibrio tra dare e ricevere
  • l’approccio orientato alla soluzione
  • l’effetto delle frasi curative
  • la differenza tra l’amore “cieco” e l’amore consapevole
  • riconoscere e sostenere i movimenti curativi (“movimenti dell’anima”)
  • i movimenti del corpo
  • la pratica del lavoro con le costellazioni nelle sedute individuali e in gruppo
  • apprendere il ruolo e l’atteggiamento del facilitatore in questo lavoro
  • come essere orientato verso la soluzione
  • come si relazionano i diversi tipi corporei tra loro
  • costellazioni psicosomatiche
  • andare oltre i problemi con amore e accettazione

Inoltre verranno sviluppati i seguenti temi:

  • la raccolta delle informazioni significative nell’intervista prima della costellazione
  • le costellazioni nelle sessioni individuali – il lavoro con i simboli
  • le costellazioni nei gruppi
  • costellazioni delle relazioni
  • costellazioni degli elementi
  • movimento verso l’amore e verso il successo
  • le fasi successive nella messa in scena di una costellazione
  • la conclusione di una costellazione

Strumenti utilizzati:

  • basi del lavoro in gruppi di due e più di due per arrivare al lavoro delle costellazioni
  • meditazioni di scoperta su ogni tipologia corporea
  • andare oltre i limiti del proprio body type
  • giochi di ruolo
  • movimento corporeo
  • costellazioni individuali
  • teoria e pratica delle tipologie corporee
  • esercitazioni pratiche (ognuno porterà delle tematiche personali o professionali da risolvere)
  • respirazione energetica
  • esercitazioni per riconciliarsi con le origini
  • danza terapia
  • lettura energetica del corpo
  • respirazione e movimento corporeo
  • meditazioni per andare verso lo stato della presenza
  • altri tipi di respirazione
  • bioenergetica e gestal

La mia esperienza con le costellazioni

Conduco costellazioni dal 2000 e continuo a trasformare me stessa e il mio modo di lavorare. Tra gli altri ho studiato all’istituto Iskon con Federico Pagni e Charlotte Goetz. E con Theo Bruekers, Steve De Shazer, Matthias Varga Von Kibed, Insa Sparrer, Svagito Liebermeister, Anurag Gaeta e Jirina Prekop.

Quando mi hanno parlato della nuova metodologia messa a punto da Bert Hellinger ero ancora ancorata al mondo della respirazione consapevole e del Rebirthing; pensavo infatti che quello fosse l’unico modo per trovare il proprio benessere e per “illuminarsi”. Ero davvero contraria a mischiare altre metodologie e ho avuto bisogno di un po’ di tempo prima di comprendere che le strade sono tante e che se parlano al cuore delle persone vanno tutte bene perché in ognuna puoi trovare gli insegnamenti giusti per quel particolare momento della tua vita. I cambiamenti positivi che ho visto in me e negli altri mi hanno convinto dell’efficacia del nuovo sistema comprendendo il motivo della sua veloce diffusione.

Già da quando ho iniziato a utilizzare il metodo delle costellazioni nel mio lavoro ho preferito abbinarlo alla respirazione e alle meditazioni per integrare, senza parole, il vissuto emerso. Durante la mia formazione si prendeva parte anche a dieci costellazioni in un giorno, con persone del tutto sconosciute e mi sembrava tutto (confrontato al lavoro col respiro) troppo privo di emozioni ed empatia. All’inizio si mettevano in scena anche più di dieci rappresentanti e il facilitatore chiedeva a tutti come stavano partendo dal punto di vista del sentire, del fisico, anche se non tutti erano in grado di parlare con poche parole e soltanto del sentire del corpo.

Ho sentito una grande verità nel lavoro delle costellazioni ma ero un po’ in imbarazzo per il livello mentale che comunque percepivo. Per questo quando sono stata in grado di condurle (diciamo che ho deciso di cedere alla pressione e inserirle nella mia metodologia di lavoro) ho sempre cercato di aiutare i partecipanti a entrare in uno stato meditativo, eliminare completamente l’interpretazione dell’accaduto. A volte anche una semplice danza, la respirazione o altre meditazioni possono aiutare brillantemente a tornare al qui e ora, lasciar andare la pesantezza che a volte subentra, e porta alla gratitudine per quel che si è fatto e che per quel che si sta vivendo. Molto spesso ho sentito una presenza spirituale e mi sono sentita condotta.

Ho compreso da subito che il mio ruolo, il ruolo del facilitatore, deve possedere l’ umiltà necessaria: infatti, dobbiamo sapere che siamo gli ultimi arrivati nel sistema del cliente. Prima vengono gli altri: i genitori, il posto di lavoro, la relazione attuale o i problemi fisici che la persona ha deciso di mettere in scena per avere delle comprensioni in più (non mentali ma esperienziali) per sciogliere nodi o irretimenti, per andare verso l’amore o il successo nella propria vita. Un argomento che spesso viene messo in risalto dalle costellazioni è l’amore trattenuto nei confronti dei genitori. Oltre al disordine generale che spesso emerge e che è possibile riordinare.

All’epoca in cui sono venuta a conoscenza delle costellazioni avevo già studiato Virginia Satir, lo psicodramma, Psicosintesi (quindi ero in contatto con le sub-personalità all’interno di noi stessi) e durante la formazione di Louise Hay avevo imparato ad utilizzare il teatrino della famiglia come modalità di risoluzione di alcune tematiche familiari. Avevo inoltre conseguito il diploma di Gestalt Counseling. Tutto questo mi ha portato alla conclusione, per me importante, che quando si suggeriscono delle frasi da dire al focus della costellazione bisogna tenere in considerazione che non sempre costui è pronto a perdonare, amare o arrivare alla risoluzione ma risulta davvero fondamentale essere in grado per noi facilitatori e di conseguenza per il cliente, stare con quello che c’è, fiduciosi di quanto accadrà poi nella sua vita. Non dobbiamo avere attaccamento alcuno alla soluzione che abbiamo in testa noi: noi non possiamo sapere quale sia il volere dello spirito, dell’anima del cliente. Noi non possiamo e non vogliamo decidere per loro. Possiamo soltanto essere al servizio della costellazione e sostenerla con grande umiltà. Possiamo intravedere delle possibili soluzioni ma dobbiamo attendere con grande pazienza. A volte, ho assistito, conducendo costellazioni a dei movimenti che ad un certo punto si interrompevano, non arrivavano alla conclusione desiderata e poi, nella vita di tutti i giorni, qualcosa di buono, un completamento, un andare verso accadeva.

Dobbiamo rimanere lì con il cuore aperto alla comprensione più alta, che non è mai mentale ma energetica. Intuitivamente ero già in sintonia col movimento che poi si è verificato: infatti, ho saputo che negli ultimi anni l’interpretazione delle costellazioni è cambiata. Bert Hellinger ora le definisce spirituali e non più familiari e spesso mette in scena anche soltanto una persona oltre al cliente stesso o a chi lo rappresenta. Nel giro di quindici anni si è passati dal parlare tantissimo e con tutti i rappresentanti che come ho detto potevano essere anche dieci o quindici, (esperienze vissute da me in Italia, non so se in Germania fosse lo stesso) a non parlare affatto e seguire il movimento dell’anima e magari avere in scena soltanto due persone.

Il metodo rimane sempre e comunque un metodo potente ed efficace: i nodi vengono al pettine, soprattutto quelli che non potevamo nemmeno immaginare. Persone morte o allontanate che non sono state prese nel cuore in maniera adeguata, figli mai nati che sono stati sostituiti, disordini tra figli e genitori, dove invece che essere i genitori a dare e i figli a ricevere con amore si verifica il contrario e quindi il flusso si blocca. Malattie di cui non si comprendeva l’origine si chiarificano all’improvviso.

Durante questo training porterò la mia esperienza a tale riguardo, le mie competenze e le mie intuizioni, certa che il rispetto per il bene più alto nostro e delle persone che si interessano di questo potente strumento e della crescita personale professionale, potranno trarre enormi benefici e comprensioni al fine di realizzare la propria missione, qualunque essa sia, su questa Terra, così bisognosa del nostro aiuto e del nostro Amore.

Daniela Zicari

Testimonianze

Quattro giorni intensi di profondità e scoperta, conditi con gioia, passione e divertimento. Un misto di emozioni difficili da spiegare a parole ma da vivere con il cuore aperto nel magico cerchio che sempre si crea, grazie alla dedizione, professionalità ed esperienza con cui ci guidano Daniela e Nelso. Grazie! Grazie di cuore per il vostro lavoro!

Jasmin G.

Riconciliarsi è stato un dono immenso: ogni seminario ha portato grande guarigione e consapevolezza e ha acceso e alimentato la mia voglia di vita e futuro .Sono grata di aver preso parte, grata a tutti i miei compagni verso i quali provo un affetto profondo, grata per gli insegnamenti. E grazie alla vita che è piena di dono e ricca di meraviglie

Francesca M.S.

Il training mi è piaciuto moltissimo, l’argomento mi affascina. Immergermi in questi quattro giorni ed entrare delicatamente nelle vite degli altri, sperare di portare guarigione anche grazie al mio contributo. Ho apprezzato le intuizioni di Daniela durante la conduzione delle costellazioni ed è profonda e sincera la mia ammirazione e gratitudine, per la professionalità unita alla sincerità e all’allegria con la quale alleggerisce il peso del lavoro emotivo.

Ivana R.

In questo corso si impara profondamente, sentendolo e vivendolo, la connessione tra noi e tutti gli altri componenti del tutto. Il flusso energetico è potente e profondo, perché viene guidato sempre più in quella direzione da professionalità ed esperienza. Lo strumento delle costellazioni, che è il focus del corso, è comunque affiancato dal mix di tecniche che Daniela utilizza per la crescita nell’esperienza. Daniela riesce a creare una tale chimica tra le persone dei suoi corsi che l’amore e la mancanza di giudizio brillano a km di distanza, e sono le basi fondamentali per qualsiasi e accettazione e riconciliazione. Grazie per questo percorso.

Mirta G.

L’energia che Daniela crea è sempre positiva e accogliente, e mi accorgo che lo è stata per tutto il percorso. Mi porto a casa, ancora una volta, l’amore che si respira, l’accoglienza, la vita. Trovo il lavoro molto completo. Si parte dai traumi? Si. Si torna indietro nel tempo? Si. Ma c’è anche la soluzione, c’è la spinta alla VITA. C’è l’incoraggiamento a farlo, c’è il sostegno e c’è il CREDERE e VEDERE le potenzialità in ognuno di noi. Sicuramente sono cambiata: grazie alla Scuola e a Riconciliarsi. Grazie, grazie e ancora grazie… infinitamente e dal cuore.

Debora N.

Sono arrivata rotta e me ne vado serena. Mi ha dato la possibilità di entrare in contatto con la mia essenza. Ritrovarmi è stato un dono divino. Mi sono rincontrata attraverso gli occhi del gruppo. Mi sono ritrovata nelle vite condivise. Mi sono ritrovata grazie all’infinita sensibilità di Daniela; attraverso l’intuito di Daniela e Nelso ho trovato l’interruttore della mia luce che mi ha permesso di vedermi. Sono arrivata con la valigia piena di immondizia e torno a casa con la valigia piena di doni. Il corso è molto interessante e articolato condotto sempre con attenzione, amore , sensibilità e maestria. Far pace con le proprie origini è una cosa fondamentale secondo me per capire chi sono e dove sto andando. Ricco di costellazioni dove, anche se non coinvolta direttamente, ho imparato e sentito tanto. Come al solito con Daniela si ha un arricchimento importante sul percorso di crescita.

Cinzia B.

Il training di Riconciliarsi è stata un’esperienza meravigliosa. Ora che guardo indietro, da gennaio 2015, mi rendo conto di come ho lavorato su di me. Le costellazioni sono un’esperienza magica. Quel che più mi porta verso le costellazioni è il piacere, lo stupore e la meraviglia che provo nell’assistere ai processi di guarigione che avvengono. Mi sento onorata e benedetta nel poter partecipare a questo tipo di lavori e ad avere incontrato Daniela. Se un tempo affrontare il dolore mi sembrava “inutile” e fuggivo da ciò, ora, grazie anche a “riconciliarsi” ho capito e accettato che il dolore fa parte della vita, e che attraversandolo, guardandolo, parlando con lui, si può andare verso uno stato di benessere e di consapevolezza nuovo. Mi sono piaciute molto le costellazioni con gli elementi della natura e quelle psicosomatiche. Daniela è speciale e senza di lei tutto questo non ci sarebbe stato. Grazie di cuore.

Lia C.

Questo corso per me è stato rigenerante e illuminante. Sono molto dispiaciuta di aver fatto solo 2 incontri. Sono affascinata dalla capacità intuitiva di Daniela. Sento in ogni costellazione l’intuizione, l’amore, l’affidamento, la professionalità, l’attenzione e la cura verso ogni essere umano. Sono profondamente grata per quello che ho imparato. ancora una volta ho la conferma che ogni residenziale permette al gruppo di entrare più in profondità. Grazie a Daniela per il suo lavoro e la sua professionalità e attenzione ad ogni aspetto del lavoro

Silvia R.

Un cammino profondo, emozionante, intenso ed interessante. I punti di forza maggiori: la sensibilità e l’intuito di Daniela; la capacità di coinvolgere i partecipanti; il saper cogliere la cosa giusta da fare/dire nel momento giusto per la persona giusta; il cambiare in corsa a seconda delle necessità del gruppo; la capacità di far emergere e circolare l’amore nel cerchio. Molto bella l’alternanza del lavoro al Centro e nei residenziali. Incredibile come l’uso delle costellazioni, unito all’esperienza in altri campi, apra enormi possibilità di lavoro. Grazie Daniela per tutto quello che fai, hai fatto e farai.

Davide M.

Mi ha aperto un mondo sin da quando ho scoperto le costellazioni. Sento ancora più di prima questo legame con i miei antenati, per i quali avevo molta attrazione e confusione fin da prima. Mi rendo conto di quanto sia poco quello che ho imparato rispetto a quello che c’è da sapere. Durante gli incontri ho provato emozioni nuove e forti, alcune mi hanno colpito molto, pensavo di non essere capace. Sono solo all’inizio. Mi sento riconoscente.

Emanuela P.

Sono molto soddisfatta di essere riuscita a partecipare a tutti gli incontri , nonostante le varie difficoltà che ogni volta mi si presentano. Sono molto arricchita da questo percorso anche perché ero stata tra quelli che avevano chiesto di approfondire il tema delle costellazioni. Ho imparato molto soprattutto dagli esercizi sul padre e la madre. Ho rivisto la grande difficoltà a perdonare la mamma, che non sono riuscita ad abbracciare nell’esercizio proposto. Questo mi ha reso chiaro il motivo per cui nella mia vita non riesco a far entrare il successo: perché non completo il “ movimento verso la madre”. Ma invece di deprimermi, ciò mi ha illuminato e forse dato anche delle speranze che le cose possano cambiare in futuro. Ringrazio Nelso per la sua presenza, che mi da una grande sicurezza. E poi grazie ancora per l’alleggerimento dei pesi che avevo dentro quando sono arrivata.

Paola C.

Come spesso mi succede alla fine di un corso con Daniela, sento emozioni diverse e talvolta contrastanti. Dopo 4 giorni di profondità, di amore e di divertimento, il lasciarci e tornare alla vita normale un po’ mi spiace, ma tutto ha un termine. Mi sento molto grata a te Daniela per avermi portata qui, per avermi guidata in questa bellissima esperienza. Approfondire le metodologie delle costellazioni è un lavoro che ho trovato davvero incredibile e potente; aprire questa porta magica verso le energie che ci costituiscono e ci guidano è stato ed è come andare incontro alla nostra guarigione. Come ogni guarigione prevede una riconsiderazione, a volte coraggiosa, della ferita… Ci vuole coraggio ma il risultato è meraviglioso. Aggiungo anche, nel mio caso, la magia di questo luogo che nei profumi, nei rumori, nei colori e nelle forme mi riporta con gioia e malincuore alla mia vita e alla mia infanzia. Un bel completamento! Daniela grazie, sei stata un incontro prezioso.

Patrizia S.

Clicca qui per le informazioni logistiche su questo evento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI AGLI RSS